MedLavECM - Corsi di formazione ECM per i Medici competenti                                   info@medlavecm.net  - 340 0750760

32 CREDITI PER MEDICO COMPETENTE: LE PATOLOGIE MUSCOLO SCHELETRICHE LAVORO CORRELATE - ASPETTI CLINICI MEDICO LEGALI, VDR E 'IDONEITA'
VERONA 22 E 29 NOVEMBRE
 

LOCANDINA msk e idoneita22 29Le affezioni cronico-degenerative muscolo scheletriche e, più in generale, le patologie muscoloscheletriche sono di frequente riscontro nella popolazione generale e particolarmente in alcune collettività lavorative. Sotto il profilo dei costi, sia economici che sociali (assenze per malattie, cure, limitazioni della capacità professionale e dell’idoneità lavorativa, invalidità), tali patologie rappresentano uno dei più importanti problemi sanitari nel campo della medicina del lavoro. Recentemente, sotto l’egida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), è stato calcolato che nel mondo, ogni anno vengono persi 818.000 DALY (disability-adjusted life years) per mal di schiena (Punnett et al., 2005). Malattie e disturbi muscoloscheletrici da sovraccarico biomeccanico (in sigla “DMS”) sono assai diffusi tra lavoratrici e lavoratori e costituiscono una delle principali cause di assenza per malattia in molte attività. Quasi il 25% dei lavoratori dell’Unione Europea soffre di mal di schiena e il 23% lamenta dolori muscolari. Il 62% dei lavoratori svolge operazioni ripetitive con le mani o le braccia per un quarto dell’orario di lavoro; il 46% lavora in posizioni dolorose o stancanti; il 35% trasporta o movimenta carichi pesanti. In Italia, secondo alcune stime epidemiologiche, almeno cinque milioni di lavoratori svolgono abitualmente attività lavorative che prevedono la movimentazione manuale di carichi. Fra questi lavoratori, i disturbi e le malattie acute e croniche della schiena sono diffusi più che in altre collettività di lavoro. Ad essi vanno aggiunti alcune centinaia di casi di neuropatie periferiche, una parte delle quali è ascrivibile a sovraccarico biomeccanico, e meno di 200 casi in media di malattie osteoarticolari e angioneurotiche al sistema mano braccio causate da strumenti vibranti. In linea con il resto dell’Europa ormai queste patologie in Italia sono divenute le patologie più frequentemente denunciate all’INAIL. Le conseguenze dei DMS sono pesantissime, da un punto di vista sociale ed economico, per i lavoratori, ai quali procurano sofferenza personale e possibile riduzione di reddito; per i datori di lavoro, perché riducono l’efficienza aziendale; per il Paese, perché incidono sulla spesa sanitaria e previdenziale. Ma i DMS non sono un rischio inevitabile. I Medici Competenti in sinergia con i datori di lavoro e con gli stessi lavoratori possono contribuire a prevenire o comunque a ridurre in buona parte molti di questi problemi applicando ed osservando le norme vigenti in materia di salute e sicurezza e seguendo le indicazioni e le soluzioni disponibili per prassi lavorative corrette che evitino questi rischi. Esistono infatti azioni specifiche da intraprendere per affrontare i DMS in maniera efficace.

 

 

Scarica la locandina

Iscriviti al corso

Med.Lav.ECM S.r.l.
Via Wirsung 6, Padova (PD) CAP 35126
Tel. 3400750760 – Elena Cipresso | formazione@medlavecm.it - P.IVA: IT05119680287
Capitale Sociale € 10.000 Interamente Versato | Informativa sulla privacy