MedLavECM - Corsi di formazione ECM per i Medici competenti                                   info@medlavecm.net - 340 0750760

Formaldeide cancerogeno 1B: cosa cambia?

formaldeide

 

La formaldeide è ufficialmente cancerogena e questo comporta – dove presente e utilizzata - adeguare la sorveglianza sanitaria sui lavoratori esposti ed collaborare ad una serie di modifiche al Documento di Valutazione dei Rischi secondo le indicazioni del Titolo IX del D.Lvo 81/08. Dato il vastissimo impiego della formaldeide in campo sanitario e industriale, si può facilmente immaginare l’impatto che questo aggiornamento farà ricadere sulla gestione della salute e della sicurezza negli ambienti di lavoro.

Le sostanze per le quali sono noti effetti cancerogeni sulla base di studi condotti sull’uomo e sostanze per le quali si presumono effetti cancerogeni per l’uomo sulla base di studi condotti su animali appartengono alla Categoria di Cancerogenicità 1A e 1B (H350). La classificazione in vigore secondo il regolamento CLP relativo ai cancerogeni di categoria 1B assegna le frasi di rischio H350 e H350i (Secondo il D.Lgs. 52/1997 erano classificati come cancerogeni cat. 2, frasi di rischio R45 e R49). Per comprendere quali siano gli adempimenti, vediamo cosa prescrive il D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. nel titolo IX capo II “Protezione da agenti cancerogeni e mutageni”. Il testo, nell’edizione del dicembre 2014, ha riferimenti a lettere circolari relative a note esplicative dei regolamenti REACH e CLP e a documenti tecnici della commissione consultiva permanente per la salute e sicurezza sul lavoro.

Dal 1° gennio 2015 entra in vigore dunque l’obbligo di:

  • Per il ddatore di lavoro: adeguare il documento di valutazione dei rischi con l'applicazione di quanto previsto dal titolo IX - Capo II del D.vo 81/08
  • Per il Medico Competente: in caso di esposizione, sono previsti l'obbligo di tenuta del registro degli esposti a cancerogeni, la sorveglianza sanitaria, la collaborazione alla formazione dei lavoratori ed alla scelta dei D.P.I., la visita alla cessazione del rapporto di lavoro, l'invio della cartella sanitaria e di rischio all'ex ISPESL (INAIL) in caso di cessazione, la richiesta della cartella all'ex ISPESL (qualora il lavoratore non ne abbia copia) in caso di inizio rapporto, ecc.

Med Lav ECM di Elena Cipresso
Via G.G. Wirsung 6, Padova (PD) CAP 35126
Codice fiscale: CPRLNE72C63C111Z - Partita IVA: 04201000280