MedLavECM - Corsi di formazione ECM per i Medici competenti                                   info@medlavecm.net  - 340 0750760

LA VALUTAZIONE DEL RISCHIO CHIMICO E ALLERGOLOGICO COMPARTO AGRICOLO. RISCHI ANTICHI E NUOVI, LE PUNTURE DI INSETTI, I PROFILI DI RESPONSABILITA' DEL DATORE DI LAVORO E DEL MEDICO COMPETENTE

31 GENNAIO E 1° FEBBRAIO 2020
HOTEL LANGHE CHERASCO - CHERASCO (CUNEO)

 

weekendmuscoloscheletrico

L’agricoltura e il comparto vitivinicolo sono fra i settori nei quali maggiormente o con maggiore frequenza vengono utilizzati prodotti chimici, fitosanitari, diffusi per la difesa delle piante dai parassiti, dalle erbe infestati. Sono settori che contemporaneamente utilizzano concimi e fertilizzanti per la terra. Decine sono le sostanze usate quindi nel settore agricolo, sostanze che se da un lato sono utili per la coltivazione dall’altro possono se oggetto di abuso e disattenzione diventare fonti di rischio sia per i prodotti coltivati che per i coltivatori. Il settore agricolo si caratterizza per essere un ambito di lavoro estremamente dinamico. Il lavoro è fortemente legato alla stagionalità presenta quindi nell’arco dell’annata periodi in cui si avranno carichi lavorativi considerevoli mentre in altri meno. Ogni processo legato alle lavorazioni in agricotura genera delle criticità specifiche che sono difficilmente standardizzabili sia a livello organizzativo sia a livello di tecnologia impiegata in azienda, che rispetto alla manodopera; quest’ultima poi nella maggior parte dei casi non è specializzata, non conosce i rischi specifici legati ai fattori di rischio e solitamente viene attinta dai lavoratori di campagna.

Questo scenario identifica alcuni elementi critici, fattori e cause:
1. cause tecniche;
2. fattori organizzativi;
3. fattori comportamentali.

 


I prodotti fitosanitari utilizzati nella coltivazione possono essere classificati in base alle proprie proprietà. Per tale principio la distinzione basica si ottiene tra insetticidi, fungicidi, diserbanti o erbicidi. Una seconda distinzione degli stessi prodotti fitosanitari è invece quella tra organici e inorganici. I prodotti solitamente in commercio sono organici e si suddividono a loro volta in prodotti di origine naturale o di sintesi. Nel corso dell’attività formativa verranno effettuate delle esercitazioni pratiche di sopralluogo in entrambi gli ambienti. Ci si concentrerà sulla valutazione dei rischi (nello specifico il rischio chimico, il rischio allergologico e biologico con particolare attenzione alle punture di imenotteri, e l’esposizione ad agenti fisici), cercando evidenziare le criticità e le strategie risolutive che il Medico Competente può individuare e condividere con il Safety team. Il programma poi sifocalizzerà sulla sorveglianza sanitaria e sul giudizio di idoneità cercando prendere in esame, in sede di discussione, le idoneità difficili.

 

Scarica la locandina

Iscriviti al corso

Med.Lav.ECM S.r.l.
Via Wirsung 6, Padova (PD) CAP 35126
Tel. 3400750760 – Elena Cipresso | formazione@medlavecm.it - P.IVA: IT05119680287
Capitale Sociale € 10.000 Interamente Versato | Informativa sulla privacy